Santa Marinella – La zona centro non è il giardino di casa del Sindaco

In questi giorni le notizie che si rincorrono intorno agli assetti dei parcheggi e degli spazi liberi, verdi e pedonali del centro, sono molteplici e contraddittorie. Oltre all’incomprensibile e rinnovata minaccia di far pagare nell’area ex fungo – per la quale ci saranno di nuovo le barricate,  l’amministrazione comunale ha registrato una figuraccia per aver annunciato un accordo poi smentito per l’area vicino all’arena lucciola. Cionondimeno, presso l’ex parco dei mostri – a soli due settimane dalla fine delle scuole – si è pensato bene dare avvio al movimento terra che ha portato in aria polveri e detriti vicino al plesso centro ed alla luce rifiuti di ogni tipo – oltre a topi, serpenti e bombole del gas. Probabilmente un incrocio di calendari con le attività scolastiche, sarebbe potuto essere piuttosto fruttuoso.

La cosa che più preoccupa però, è la strategia complessa e a tratti segreta da parte dell’amministrazione comunale, nella gestione dei parcheggi nella zona centro. A tale riguardo oltre ad una futura quanto necessaria mobilitazione, suscita forte preoccupazione la decisione di spostare l’area del Green Market – uno dei pochi mercatini ben organizzati e degni di nota dalla zona di Caccia riserva a Piazza Gentilucci. Il fatto è piuttosto insolito – nonostante sembri correlato alle altre mosse – perché non si conosce chi ha deciso le ragioni e lo spostamento di una iniziativa degna di nota e armoniosa con il contesto, da una zona pedonale e adatta a questo genere di manifestazioni a Largo Gentilucci, dove insistono ancora parcheggi liberi, parcheggi a pagamento, oltre alle colonnine di ricarica delle auto elettriche, per tutti i fine settimana da fine giugno a inizio settembre. A tale riguardo, basterebbe prevedere una rotazione delle zone di insistenza degli eventi presso il centro e questo problema ormai cronico, scomparirebbe all’istante. Troppo difficile?

Dopo il pasticciaccio brutto con i proprietari del parcheggio a fianco dell’arena lucciola, è assolutamente doveroso porre l’attenzione ai piani dell’amministrazione sulla gestione degli spazi pubblici e privati nel centro storico. E’ totalmente inaccettabile che scompaiano altre zone dove si può parcheggiare liberamente, proprio in prossimità della stagione estiva. Al tempo stesso, è assolutamente inverosimile che – senza alcuna considerazione delle esigenze di cittadini residenti, pendolari, villeggianti ed esercizi commerciali, si dispongano mutamenti della vita delle persone, solo per vezzi personali tra cittadini privilegiati, burocrati sotto traccia e politici senza alcuna aderenza con il territorio che governano. 

E’ per queste ragioni che facciamo appello a tutti i cittadini e alle opposizioni in consiglio comunale, a vigilare e ad assumere tutti i provvedimenti necessari al fine di interrompere questa assurda modalità di mal governare il centro cittadino, come se fosse il giardino di casa propria.

Il direttivo del Centro Studi Aurhelio