Civitavecchia | Mostra fotografica per il 74° anniversario dei bombardamenti alleati


In occasione del 74° anniversario dei bombardamenti alleati su Civitavecchia, l’Associazione Cinefotografica, la Società Storica Civitavecchiese in collaborazione con il Comitato 14 Maggio organizzeranno, domenica 14 maggio, una mostra fotografica quale omaggio alle vittime degli attacchi riversatisi sulla città. La mostra, avente per oggetto immagini di Civitavecchia prima e dopo i bombardamenti, sarà allestita in due diverse occasioni: la mattina dalle ore 11:00 davanti al Monumento alle Vittime dei Bombardamenti, alle spalle della Cattedrale, nell’ambito della cerimonia ufficiale che ivi si terrà, e il pomeriggio dalle ore 15:00 presso l’aula Pucci in concomitanza con il convegno sulla figura di Armando Blasi, fotografo civitavecchiese a cui si deve le testimonianze su Civitavecchia immediatamente dopo i bombardamenti.Durante la commemorazione la società civile civitavecchiese, di cui il Comitato ne è parte attiva, sottoporrà all’attenzione del Sindaco una lettera firmata dalle associazioni cittadine volte a chiedere lo spostamento del Monumento di via Mazzini presso Piazza Santa Maria, luogo dove prima si ergeva la Chiesa templare di Santa Maria degli Angeli, andata persa sotto le bombe. Auspichiamo una numerosa partecipazione della comunità cittadina e il coinvolgimento attivo delle autorità nel voler risolvere lo stato di indifferenza in cui si viene a trovare il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti ogni anno una volta finiti gli eventi commemorativi.

Comitato 14 Maggio

Civitavecchia – Appello per la riqualificazione di Largo San Francesco d’Assisi | Comitato 14 Maggio


Il Comitato 14 Maggio segnala il degrado che interessa la statua denominata “Poverello d’Assisi” raffigurante San Francesco situata nell’omonimo largo presso il lungomare civitavecchiese. La statua, risalente al 1933 per opera dello scultore di Allumiere Giuseppe Cozzi, è miracolosamente rimasta integra durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, nonostante la quasi completa distruzione della vicina chiesa dei Santi Martiri Giapponesi. Come per il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti, anche il “Poverello d’Assisi” ha un profondo significato per Civitavecchia, oltre che dal punto di vista spirituale, rappresentando l’esempio di San Francesco, anche da un punto di vista dell’identità cittadina, essendo rimasta in piedi dopo gli 86 bombardamenti alleati. Attualmente, nonostante la statua si trovi in un’area centrale della città, essa risulta circondata da una recinzione di 1 metro e mezzo di altezza all’interno della quale erbacce di ogni genere hanno trovato terreno fertile. A questa deplorevole cornice si aggiunge lo stato in cui giace il Largo di San Francesco D’Assisi, una sfasciacarrozze a cielo aperto, per di più di fronte alla Chiesa dei Santi Martiri Giapponesi, importantissima non solo perché ogni anno diventa luogo di una cerimonia ufficiale in presenza di rappresentanti dell’Ambasciata del Giappone ma anche per il valore artistico dei suoi dipinti opera del nipponico Luca Hasegawa.A fronte dell’inaugurazione dello scorso ottobre del nuovo parcheggio adiacente alla stazione, davanti a Largo di San Francesco D’Assisi, cogliamo l’occasione per suggerire all’Amministrazione locale l’opportunità di voler riqualificare l’area per le ragioni sopra elencate, chiudendola alle macchine e aprendola ai pedoni. Abbiamo osservato, infatti, che il nuovo parcheggio non viene utilizzato a pieno regime potendo accogliere un maggior numero di macchine. Ci auguriamo che le autorità vogliano considerare la nostra proposta reinserendo la piazza in un tessuto urbano più accogliente.

Comitato 14 Maggio
Comitato 14 Maggio – Civitavecchia (RM)

web:comitato14maggio.blogspot.it

e-mail: comitato14maggio@gmail.com

Facebook |Twitter |Instagram |Google+

Civitavecchia – Comitato 14 Maggio | Il bilancio delle attività dell’anno 2016

Anche il 2016 si è concluso e per noi del Comitato 14 Maggio è tempo di tirare le somme. Durante questo secondo anno di attività il Comitato ha continuato l’impegno che si è assunto, e cioè quello di salvaguardare il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti. In particolare, sono continuate le attività di pulizia e di cura del decoro nel piazzale antistante la lastra monumentale così come anche i contatti con le autorità ai fini dell’evocazione della data di 14 maggio. Il Comitato, inoltre, ha fatto diverse segnalazioni riguardanti il falso storico di via Trieste, l’abbandono del Monumento di via Mazzini, l’indifferenza verso ricorrenze importanti per la città quali la nascita dell’imperatore Traiano, del pittore Andrea Casali o del gemellaggio con Betlemme. Attraversi i suoi canali il Comitato promuove la cittadinanza attiva, le iniziative culturali del comprensorio nonché pubblica materiale informativo legato alla storia civitavecchiese.

20 dicembre – Presentazione alle autorità locali della mozione per lo spostamento del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

19 dicembre – Il Comitato ricorda il gemellaggio di Civitavecchia con la città palestinese di Betlemme e denuncia il disinteresse dell’amministrazione locale in merito.

18 novembre – Il Comitato ricorda Andrea Casali, importante esponente del Rococò nato a Civitavecchia.

26 settembre – Pulizia e ripristino del decoro presso il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

18 settembre – Il Comitato ricorda l’anniversario della nascita dell’Imperatore Traiano, fondatore di Civitavecchia.

16 settembre – Il Comitato ricorda l’ultimo giorno della Civitavecchia pontificia.

26 agosto – In collaborazione con l’associazione Solidarietà Nazionale, il Comitato contribuisce alla raccolta di beni di prima necessità in favore delle popolazioni terremotate nel reatino.

14 maggio – Il Comitato depone un mazzo di fiori nell’ambito della cerimonia ufficiale in ricordo dei bombardamenti anglo-americani su Civitavecchia durante la Seconda Guerra Mondiale.

10-14 maggio – Il Comitato partecipa alle attività culturali volte a commemorare i bombardamenti sopra la Città durante la Seconda Guerra Mondiale. Contribuisce ad allestire la mostra fotografica presso il piazzale antistante il Monumento e presso la Cittadella della Musica, e partecipa all’organizzazione delle visite guidate per le scolaresche.

18 aprile – Denuncia pubblica degli atti vandalici ai danni del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

2 aprile – Intervento di pulizia e cura del decoro del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

20 febbraio – Il Comitato riesce a sgombrare completamente il piazzale antistante il Monumenti di via Mazzini da qualsiasi oggetto abbandonato.

17 febbraio – Denuncia pubblica del monumento falso storico situato in via Trieste.

Civitavecchia – Comitato 14 Maggio | È tempo di ridare dignità al monumento delle vittime dei bombardamenti

Segnaliamo una ottima iniziativa del “Comitato 14 Maggio” di Civitavecchia. La proposta di mozione si propone di far spostare il monumento dedicato alle vittime dei bombardamenti. 

 

ORDINE DEL GIORNO

Proposta di mozione

Proposta di spostamento e valorizzazione del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

VISTO

– che la Curia Vescovile di Civitavecchia ha sollecitato diverse volte lo spostamento della Lastra Commemorativa, parte del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti, collocata sulla parete posteriore della Cattedrale;

– che la Lastra Commemorativa non gode della visibilità che merita un monumento a ricordo degli eventi più tragici che abbiano mai investito la città di Civitavecchia dalla sua fondazione;

– che il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti, nella sua collocazione attuale, non è inserito armoniosamente all’interno del tessuto urbano;

CONSIDERATO

– che il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti dovrebbe essere, per la sua importanza, generatore di centralità per la Città, presupposto di riconoscibilità per lo spirito comunitario, cuore simbolico e formale della comunità;

PROPONENDO

– di valutare concretamente la possibilità di spostamento della Lastra Commemorativa delle Vittime dei Bombardamenti, attraverso un apposito progetto volto a conferire al Monumento la centralità che merita;

– di coinvolgere nel progetto tutti i soggetti potenzialmente interessati, a partire dai parenti delle Vittime i cui nomi sono riportati sulla Lastra, le scuole e le associazioni del territorio, al fine di far partecipe la cittadinanza e ricordare in prossimità dell’anniversario del 14 Maggio, la tragedia riversatasi sopra la Città;

AUSPICANDO

– di ottenere il consenso dell’intero Consiglio Comunale;

SI IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

– condividere il testo della presente mozione;

– valutare concretamente, attraverso tutte le azioni necessarie, la possibilità di spostamento del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti al fine del conferimento della sua centralità nella vita sociale della Città;

– Coinvolgere nel progetto tutti i soggetti potenzialmente interessati, a partire dai parenti delle Vittime i cui nomi sono riportati sulla Lastra, gli alunni delle scuole e le associazioni del territorio;
Il Responsabile del Comitato 14 Maggio

Comitato 14 Maggio – Via Trieste nr. 2, 00053 Civitavecchia

comitato14maggio.blogspot.com – comitato14maggio@gmail.com

Don Chisciotte Della Mancia | Oggi all’Auditorium di Allumiere


In occasione del centenario dalla nascita dello scrittore Miguel De Cervantes, segnaliamo l’appuntamento di oggi, a cura del Circolo Culturale di Allumiere volto ad evocare, tramite alcune letture scelte, una delle grandi opere della letteratura europea e mondiale dello scrittore spagnolo, “Don Chisciotte della Mancia”.

Fonte: Comitato 14 Maggio – Civitavecchia

Antiche tecniche edilizie | A Civitavecchia con la Società storica e l’associazione archeologica il 17 Marzo

  

Segnaliamo la conferenza “Antiche tecniche edilizie, materiali da costruzione e leganti” di Antonio Maffei. 

L’evento, che si terrà giovedì 17 Marzo alle 17:30 in Piazza Leandra 5, fa parte del ciclo di conferenze organizzate dall’Associazione Archeologica Centumcellae in collaborazione anche con Società Storica Civitavecchiese.

(Nella foto il ponte romano situato lungo la via Braccianese-Claudia)

#Civitavecchia | Comunicazione a cura del Comitato 14 Maggio

Civitavecchia – Comitato 14 Maggio | La memoria civitavecchiese, contraffatta e insultata

 

 Il Comitato 14 Maggio desidera attirare l’attenzione alle autorità locali sulla superficialità con cui ci si continua ad approssimare verso la memoria di Civitavecchia e, in particolare, verso la ferita infitta dagli 86 bombardamenti subiti durante Seconda Guerra Mondiale.

In proposito, il Comitato segnala lo stato di totale abbandono del cosiddetto “Luogo della Memoria” situato in via Trieste, un palazzo in rovine, con tanto di targa commemorativa del Comune, dove negli anni passati venivano organizzate le cerimonie ufficiali in occasione della drammatica data del 14 Maggio. Se da un parte le testimonianze storiche e fotografiche indicano che in realtà il “Luogo della Memoria” è un finto storico, poiché l’edificio in questione non fu colpito dalle bombe ma crollo molto più tardi (vedi foto), dall’altra ci rendiamo conto che se si ha la pretesa che il luogo in questione rappresenti quei tristi episodi della storia civitavecchiese esso deve ricevere l’attenzione che merita un monumento commemorativo del martirio di Civitavecchia. Invitiamo per tanto il Comune a prestare una maggiore attenzione e cura a tale sito. 

  
Non possiamo esimerci, inoltre, dal non segnalare la scelta infelice della frase riportata sulla targa commemorativa sopramenzionata. Si tratta, infatti, di una citazione sul “valore della pace” dell’uomo politico statunitense Benjamin Franklin. Trattandosi della memoria e dell’identità civitavecchiese, ci domandiamo, ma è possibile che non si è potuto ricorrere semplicemente all’esempio o al genio letterario di una personalità locale o del Bel Paese? È lecito che dopo che la Città ha subito i bombardamenti statunitensi, adesso, le future generazioni si debbano accollare anche la morale “pacifinta” dei carnefici?

Un’amara gaffe, che a nostro avviso, dimostra la distanza reale degli autori, che dietro il finto amore per Civitavecchia, in realtà si sono mossi solo per loschi interessi di passerella. 

Il Comitato 14 Maggio desidera attirare l’attenzione alle autorità locali sulla superficialità con cui ci si continua ad approssimare verso la memoria di Civitavecchia e, in particolare, verso la ferita infitta dagli 86 bombardamenti subiti durante Seconda Guerra Mondiale.

 Comitato 14 Maggio – Civitavecchia 

  

Il Comitato 14 Maggio ricorda le vittime del bombardamento di Civitavecchia

In concomitanza con il 72° anniversario del bombardamento di Civitavecchia annunciamo la nascita del Comitato 14 Maggio, libera associazione di cittadini accomunati dalla volontà di far rivivere la memoria storica della nostra Città. Tra le attività che il Comitato si propone di portare avanti c’è innanzitutto la cura del Monumento alle vittime del bombardamento e la divulgazione di materiale informativo legato alla storia civitavecchiese.
In occasione della ricorrenza di quest’anno del primo bombardamento sulla città, il Comitato ha voluto ricordare la memoria di tutti coloro che senza colpe hanno perso la vita nell’ultimo conflitto mondiale, che ha coinvolto anche la nostra città, deponendo un mazzo di fiori commemorativo presso il Monumento di via Mazzini.
In seguito, il Comitato 14 Maggio ha partecipato alla cerimonia ufficiale di commemorazione del bombardamento insieme al Sindaco e alle Alte Autorità locali.
Cogliamo l’opportunità di annunciare che il Comitato è aperto a tutti coloro che fossero desiderosi di contribuire alla riscoperta della memoria storica della Città lavorando insieme in una sana e attiva collaborazione.

Comitato 14 Maggio