Santa Marinella | Luciano Pranzetti – Storia tra forbici e rasoi (Dalla bacheca di Archilogo D’Annunzio -‘Donato’)

Finalmente una ricognizione storica condotta sui faldoni del defunto ‘barbiere’ D’Annunzio, noto come ‘Donato’, che arricchisce la già densa bibliografìa sui temi di storia locale. Si tratta del primo volume – dei dieci in progetto – che il prof. Luciano Pranzetti, con paziente e certosino lavoro di selezione degli innumeri documenti, ha da poco pubblicato e di cui è programmata la presentazione, per il 6 di giugno a venire, presso la Biblioteca Civica.

La prefazione della dott.ssa Cristina Perini, dirigente della stessa Biblioteca, focalizza con pertinenti argomenti le motivazioni culturali e le finalità del lavoro dello studioso. È un’opera di recupero memoriale che vede al centro un personaggio, oggidì sconosciuto alla più parte dei cittadini, quel ‘Donato’, barbiere, politico, promotore di imprese ed iniziative sociali e sportive che, all’entrata della bottega – sita allora dove oggi ha sede l’agenzia immobiliare “Bravi” – teneva esposta una bacheca in cui affiggeva ritagli di cronache, manoscritti, interventi autografi, fotografie, concernenti la vita cittadina con lo stile graffiante ed arguto con cui coinvolgeva autorità, sindaci, dirigenti, politici locali e nazionali.

Una bacheca che, come scrive opportunamente la Dott.ssa Perini, anticipò i moderni ‘social’ accumulando, così, dal 1946 al 1974, ben 16 gonfi raccoglitori.  Ravvivare il ricordo di Donato è stato come riavvolgere il nastro  del tempo che ha rivelato in qual misura la cittadina abbia mutato usi, costumi, aspetto urbanistico onde pare opera assai meritoria aver potuto dare uno strumento di comparazione anche a coloro che non ebbero, per motivi anagrafici, modo di conoscere il “barbiere di Santa Marinella”.