Santa Marinella – Il sindaco governativo solidale con la protesta contro il governo

Tidei si butta avanti per non cadere indietro, sostiene la manifestazione contro il governo quando ha imposto norme e ordinanze addirittura più restrittive

Venerdì 6 novembre si terrà a Piazza Civitavecchia una manifestazione di ristoratori e di gestori di pubblici esercizi, contro le politiche del governo nell’ambito del contrasto al coronavirus. Aurhelio insieme ad altre forze e organizzazioni, ha sempre cercato di innescare la protesta e sostenuto queste battaglie, fin dalla prima ora e conferma la solidarietà a questa lodevole iniziativa.
La dimostrazione del totale fallimento delle politiche del governo, si manifesta ogni giorno in mille forme e la quasi totalità del tessuto economico, produttivo, sociale, sportivo e culturale del paese è ostile alle decisioni prese dal governo.
Vediamo quindi di buon occhio l’iniziativa e forniremo la nostra solidarietà in presenza.
Ciò nondimeno sorprende il sostegno all’iniziativa da parte del Sindaco Tidei che, fino a prova contraria, è un esponente del PD e cioè di un partito che è determinante nel governo che stabilisce quelle norme. Non solo, in questi ultimi otto mesi, tra una sceriffata e l’altra, si è anche preso il lusso di imporre – con ordinanze al limite del costituzionale e della decenza – divieti e obblighi che andavano a gravare sui già pesanti protocolli imposti dal governo. Addirittura ha avallato le intrusioni di Minghella nell’ambito della consegna a domicilio degli alimenti e le feste gastro-alimentari di D’Emilio al centro del paese, in un forte momento di crisi.
In ultimo, sorprende il suo augurio relativo al fatto che la manifestazione non assuma forme eversive e estremistiche come se Santa Marinella sia paragonabile a Caracas. Insomma, vogliamo confidare che, con queste premesse e questi giri di virus al comune, abbia almeno la sensibilità di non presentarsi di persona.

Il direttivo del Centro Studi Aurhelio