Santa Marinella – Gabriele è passato oltre | Il gigante buono che ci ha insegnato a guardare sopra le linee nemiche

Non è mai semplice mettere per iscritto, anche solo una parte di quello che può lasciare come patrimonio, l’esistenza di un uomo come Gabriele Ceccherini.

Dovremmo parlare della lotta ostinata e fiera contro il mostro, della solida visione misericordiosa per il Creato, dell’essere stato di esempio nel momento in cui, per una comunità umana e politica tutto sembrava perduto e molti si avvitavano in scelte disperate, mantenendo la barra dritta.

Dovremmo parlare del suo amore sconfinato per Paola, per gli animali, per la natura – magari attraversata con la sua mountain bike, per le cose giuste ed equilibrate, per il valore della cultura paesana e di quella dei più sperduti Borghi di campagna o per la fotografia.

Insomma dovremmo parlare di tante e tante cose, come ad esempio delle sue radici in quella marcia che non si è mai fermata, al contrario però, possiamo solo parlare della qualità di quello che ci ha lasciato e che sopravviverà alle sue spoglie mortali, perché sappiamo che come ieri, come oggi e come domani, sarà al nostro fianco per il bello, il giusto e il vero. Gabriele, presente nei nostri cuori!

I tuoi vecchi e giovani camerati