Raggruppamento R.S.I.

2 Aprile 2020

Giorgio Agosti – IL GIUSTIZIERE DI TORINO |Cronache del 1945 di Gianfranco Stella

Al poligono del Martinetto i plotoni di esecuzione si alternavano giorno e notte; i cimiteri erano stracolmi e allora si ricorse al Po: centinaia di cadaveri vi galleggiavano sospinti dalla corrente. Ne fu testimone la futura moglie del generale Dalla Chiesa, l'allora crocerossina Antonietta Setti Carraro che ne scrisse nel libro "Carità e tormento".
11 Aprile 2019

25 Aprile – Parte la campagna di indottrinamento sui minori nelle scuole | Una interessante iniziativa da replicare dove necessario

Pubblichiamo una lettera che ci è giunta da un nostro camerata, tesa a smascherare la consueta operazione di indottrinamento sui minori, messa in atto dalla solita […]
25 Marzo 2019

23 MARZO 1919 – 2019 | Fiamma da Fiamma > La commemorazione del centenario della fondazione dei fasci di combattimento al Campo della Memoria

Abbiamo onorato, per andare oltre il tempo chi, cento anni fa, preparò una marcia che oggi non si è ancora fermata. Proseguiamo questa marcia. Consapevoli che l’eroismo di chi ha donato la propria vita ad un’Idea superiore, sacra, sconfigge le barriere del tempo. Se non ci ricollegassimo a loro come potrebbe proseguire questa marcia, che oggi, invece prosegue inesorabile?
8 Marzo 2019

Senza un rimorso | ALFA GIUBELLI – Storia di una vendetta

EFFEMERIDI – 7 Marzo 1956. In Piemonte, nel paese biellese di Crevacuore, anzi, in una frazione del paese, una giovane donna (22 anni) sposata, Alfa Giubelli, uccide con quattro colpi di pistola il sindaco comunista, ex partigiano Aurelio Bussi "Palmo", decorato di medaglia d'oro solo due anni prima. Dopodichè Alfa, perdendo sangue dal naso, subito si presenta alla caserma dei Carabinieri per costituirsi e spiegare la ragione del suo gesto.