FU TURISMO 2013: Il consigliere al Turismo Marcozzi, se le suona e se le canta da solo

Ad una settimana dalla fine di agosto, per l’agenda di Marcozzi probabile fine dell’estate, il comunicato che sancisce la vittoria contro il resto del mondo e si aggiudica una Banana da 10 e lode. Partito in sordina premettendo di non aver avuto tempo di organizzare il cartellone – salvato, di fatto, dalla buona volontà di associazioni e imprenditori che già avevano surrogato la colpevole assenza cronica del Comune – ha proposto un “programma di festeggiamenti per l’estate 2013” (festeggiamenti poi di non si sa cosa, è solo il cartellone estivo).


Leggiamo nel comunicato apparso sui media, una serie di banalità, di inesattezze e silenzi, da lasciare basiti. Non solo alcuni gli eventi più significativi non hanno avuto alcuna relazione con la sua opera ma, le manifestazioni che avrebbero dovuto caratterizzare la nostra cittadina sono pari a zero. 0% cultura (per gli sgambetti a Pino Galletti, nell’ambito delle guerre intestine) 100% intrattenimento, coronate da ordinanze, delibere e determine che andrebbero studiate approfonditamente per far emergere la mappa delle relazioni tra imprenditoria, associazionismo, politica e faccendieri. Il meglio però lo riserva alla fine. Non un cenno alla tanto decantata destagionalizzazione di cui probabilmente si riempie la bocca ma non sa nemmeno dov’è di casa. Anziché considerare settembre un mese su cui investire IMMEDIATAMENTE, si rallegra e salta direttamente ai festeggiamenti natalizi, di cui da buon impresario, avrà già certamente preavvisato le associazioni professionali di eventi che organizzano i presepi con le mucche e gli asini di cartone. Ma la chicca al gran finale, “per poi avviarci verso una “speciale” stagione estiva 2014”sì, certo, saltando a piè pari la primavera che dovrebbe contraddistinguere il rifiorire delle attività di attrazione turistica o magari, chissà – se prima o poi qualcuno ci penserà – anche culturale. Sarà bene che  il suo pigmalione – il buon Sindaco Bacheca – possa dargli qualche ripetizione, perché a Settembre si sa, ci sono gli esami di riparazione e non sarebbe il caso farsi trovare impreparato, altrimenti la bocciatura sarebbe cosa certa. Ma si sa, il pericolo è relativo, a Santa Marinella in campagna elettorale ci si propone come risolutori di tutti i problemi, poi  però va di moda non prendere gli assessorati per paura della cadere dalla sedia. Sarebbe un problema.

Il Direttivo di AzionePuntoZero