dominio della materia, rovine dello spirito..

« Se un giorno l’umanità tornerà a condizioni dignitose, poche civiltà le sembreranno così singolari quanto l’attuale, in cui si è corsi dietro ad ogni forma di potenza e di dominio della materia, trascurando però il dominio della propria mente, delle proprie emozioni e della vita psichica in genere. In quel momento prezioso, molti nostri contemporanei, i cosiddetti “uomini d’azione” in prima linea, rassomiglieranno a quei crostacei che sono tanto duri e con escrescenze scabrose nel guscio, quanto sono molli e invertebrati all’interno » 

Julius Evola