Controinformazione

8 Marzo 2019

Senza un rimorso | ALFA GIUBELLI – Storia di una vendetta

EFFEMERIDI – 7 Marzo 1956. In Piemonte, nel paese biellese di Crevacuore, anzi, in una frazione del paese, una giovane donna (22 anni) sposata, Alfa Giubelli, uccide con quattro colpi di pistola il sindaco comunista, ex partigiano Aurelio Bussi "Palmo", decorato di medaglia d'oro solo due anni prima. Dopodichè Alfa, perdendo sangue dal naso, subito si presenta alla caserma dei Carabinieri per costituirsi e spiegare la ragione del suo gesto.
21 Febbraio 2019

Iran 1979-2019. 40 anni di Rivoluzione | Il Dispaccio di Febbraio > Raido

Rivoluzione iraniana che, così vicina a noi nel tempo, ha rappresentato – e rappresenta tutt’ora – un fulgido e solare esempio di riscossa della Visione del Mondo spirituale, declinata nel mondo sociale, politico e religioso, contro l’arrogante potere degli Stati Uniti d’America e delle altre compagini occidentali.
20 Febbraio 2019

Simboli della degenerescenza moderna: il Futurismo, Julius Evola |RigenerAzione Evola

L’attualità del futurismo si trova in un altro piano. Essa sta in ciò che nel futurismo riflette ed esprime tipicamente il movimento dello spirito che tradendo se stesso s’immedesima con la forza bruta del divenire e della materia, mutando il senso di sé con l’ebbrezza e la vertigine che ritrae da questa sua perdita.
18 Febbraio 2019

18 Febbraio 1947 – Il treno della vergogna | Associazione Nazionale Dalmata

La guerra è finita da tempo ed è il giorno che passa alla storia (quella che si voleva occultare) per gli episodi del cosiddetto “Treno della vergogna”. Un convoglio trasporta da Ancona i profughi provenienti da Pola: si tratta di esuli italiani che con la fine della Seconda Guerra Mondiale si ritrovano COSTRETTI - perché terrorizzati e perseguitati dai partigiani comunisti di Tito - ad abbandonare le loro case in Istria, Quarnaro e Dalmazia.