Civitavecchia | Mostra fotografica per il 74° anniversario dei bombardamenti alleati


In occasione del 74° anniversario dei bombardamenti alleati su Civitavecchia, l’Associazione Cinefotografica, la Società Storica Civitavecchiese in collaborazione con il Comitato 14 Maggio organizzeranno, domenica 14 maggio, una mostra fotografica quale omaggio alle vittime degli attacchi riversatisi sulla città. La mostra, avente per oggetto immagini di Civitavecchia prima e dopo i bombardamenti, sarà allestita in due diverse occasioni: la mattina dalle ore 11:00 davanti al Monumento alle Vittime dei Bombardamenti, alle spalle della Cattedrale, nell’ambito della cerimonia ufficiale che ivi si terrà, e il pomeriggio dalle ore 15:00 presso l’aula Pucci in concomitanza con il convegno sulla figura di Armando Blasi, fotografo civitavecchiese a cui si deve le testimonianze su Civitavecchia immediatamente dopo i bombardamenti.Durante la commemorazione la società civile civitavecchiese, di cui il Comitato ne è parte attiva, sottoporrà all’attenzione del Sindaco una lettera firmata dalle associazioni cittadine volte a chiedere lo spostamento del Monumento di via Mazzini presso Piazza Santa Maria, luogo dove prima si ergeva la Chiesa templare di Santa Maria degli Angeli, andata persa sotto le bombe. Auspichiamo una numerosa partecipazione della comunità cittadina e il coinvolgimento attivo delle autorità nel voler risolvere lo stato di indifferenza in cui si viene a trovare il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti ogni anno una volta finiti gli eventi commemorativi.

Comitato 14 Maggio

Civitavecchia – Appello per la riqualificazione di Largo San Francesco d’Assisi | Comitato 14 Maggio


Il Comitato 14 Maggio segnala il degrado che interessa la statua denominata “Poverello d’Assisi” raffigurante San Francesco situata nell’omonimo largo presso il lungomare civitavecchiese. La statua, risalente al 1933 per opera dello scultore di Allumiere Giuseppe Cozzi, è miracolosamente rimasta integra durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, nonostante la quasi completa distruzione della vicina chiesa dei Santi Martiri Giapponesi. Come per il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti, anche il “Poverello d’Assisi” ha un profondo significato per Civitavecchia, oltre che dal punto di vista spirituale, rappresentando l’esempio di San Francesco, anche da un punto di vista dell’identità cittadina, essendo rimasta in piedi dopo gli 86 bombardamenti alleati. Attualmente, nonostante la statua si trovi in un’area centrale della città, essa risulta circondata da una recinzione di 1 metro e mezzo di altezza all’interno della quale erbacce di ogni genere hanno trovato terreno fertile. A questa deplorevole cornice si aggiunge lo stato in cui giace il Largo di San Francesco D’Assisi, una sfasciacarrozze a cielo aperto, per di più di fronte alla Chiesa dei Santi Martiri Giapponesi, importantissima non solo perché ogni anno diventa luogo di una cerimonia ufficiale in presenza di rappresentanti dell’Ambasciata del Giappone ma anche per il valore artistico dei suoi dipinti opera del nipponico Luca Hasegawa.A fronte dell’inaugurazione dello scorso ottobre del nuovo parcheggio adiacente alla stazione, davanti a Largo di San Francesco D’Assisi, cogliamo l’occasione per suggerire all’Amministrazione locale l’opportunità di voler riqualificare l’area per le ragioni sopra elencate, chiudendola alle macchine e aprendola ai pedoni. Abbiamo osservato, infatti, che il nuovo parcheggio non viene utilizzato a pieno regime potendo accogliere un maggior numero di macchine. Ci auguriamo che le autorità vogliano considerare la nostra proposta reinserendo la piazza in un tessuto urbano più accogliente.

Comitato 14 Maggio
Comitato 14 Maggio – Civitavecchia (RM)

web:comitato14maggio.blogspot.it

e-mail: comitato14maggio@gmail.com

Facebook |Twitter |Instagram |Google+

Anniversario dell’ascesa dell’Imperatore Traiano, il fondatore di Civitavecchia | Comitato 14 Maggio


Risale ad oggi, 28 gennaio (sabato scorso n.d.r.), l’anniversario della nomina alla guida dell’Impero romano di Marcul Ulpius Nerva Traianus, noto come l’Imperatore Traiano. Per l’occasione, il Comitato 14 Maggio desidera ricordare tale importante figura, a cui Civitavecchia deve la propria fondazione. Su Traiano sappiamo che fu un valoroso militare e popolare comandante, adottato da Nerva nel 96, gli succedette due anni più tardi. Sotto il suo comando supremo l’Impero romano raggiunse la sua massima estensione territoriale. Esaltato già dai contemporanei e dagli storici antichi come Optimus princeps, oggi è considerato, in virtù del suo operato e delle sue grandi capacità come comandante, amministratore e politico come uno degli statisti più completi e parsimoniosi della storia, e uno dei migliori imperatori romani.

Eutropio racconta che per il resto della storia dell’Impero romano e per buona parte di quella dell’Impero bizantino, ogni nuovo Imperatore dopo Traiano veniva salutato dal Senato con l’augurio: possa tu essere più fortunato di Augusto e migliore di Traiano (Felicior Augusto, melior Traiano). 

Per volontà dell’imperatore Traiano, come avevamo già ricordato, si deve la fondazione, con il nome originario di Centumcellae, della città di Civitavecchia. Grazie al bottino di guerra della campagna di Dacia, infatti, Traiano decise di dotare Roma di un nuovo porto, al posto di quello di Ostia il quale era troppo esposto alle insidie del mare, incaricando della sua costruzione il più grande architetto di allora, Apollodoro di Damasco.

Oggigiorno Civitavecchia a stento ricorda chi fosse Traiano, non essendo in programma alcuna iniziativa culturale volta a omaggiarle l’imperatore romano e avendogli dedicato appena una statua, in realtà anche quella su iniziativa dell’autorità portuale, collocata in mezza a una rotonda come spartitraffico davanti al varco Vespucci, mentre la ricorrenza, inutile dirlo, è passata del tutto inosservata.

Traiano rappresenta per Civitavecchia un legame diretto con quello che è il valore simbolico di Roma, tentativo di restaurare l’Unità delle origini, attraverso una spiritualità virile e dominatrice. Al tempo stesso, su un piano più temporale, l’Imperatore Traiano rappresenta un elemento di comunione con la numerosa comunità romena residente in città. Traiano è considerato, infatti, uno dei padri del popolo romeno essendo menzionato per sino nell’attuale inno nazione della Romania.

Purtroppo le amministrazioni che si sono susseguite in questi anni, non senza la complicità di una parte della cittadinanza, preferiscono, invece che portare gli omaggi all’Imperatore romano fondatore della città, posizionare e rimpiangere statue dedicate a chi questa città l’ha bombardata e rasa al suolo. La figura dell’Imperatore Traiano, si potrebbe affermare, rappresenta la somma delle potenzialità non valorizzate di Civitavecchia, inclusa l’eredità archeologica e culturale dell’antica Roma.

Oggi desideriamo ricordare, pertanto, l’anniversario dell’ascesa dell’Imperatore Traiano, ponte tra l’attuale città e la gloriosa eredità di Roma. 

Comitato 14 Maggio – Civitavecchia 

Civitavecchia – Comitato 14 Maggio | Il bilancio delle attività dell’anno 2016

Anche il 2016 si è concluso e per noi del Comitato 14 Maggio è tempo di tirare le somme. Durante questo secondo anno di attività il Comitato ha continuato l’impegno che si è assunto, e cioè quello di salvaguardare il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti. In particolare, sono continuate le attività di pulizia e di cura del decoro nel piazzale antistante la lastra monumentale così come anche i contatti con le autorità ai fini dell’evocazione della data di 14 maggio. Il Comitato, inoltre, ha fatto diverse segnalazioni riguardanti il falso storico di via Trieste, l’abbandono del Monumento di via Mazzini, l’indifferenza verso ricorrenze importanti per la città quali la nascita dell’imperatore Traiano, del pittore Andrea Casali o del gemellaggio con Betlemme. Attraversi i suoi canali il Comitato promuove la cittadinanza attiva, le iniziative culturali del comprensorio nonché pubblica materiale informativo legato alla storia civitavecchiese.

20 dicembre – Presentazione alle autorità locali della mozione per lo spostamento del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

19 dicembre – Il Comitato ricorda il gemellaggio di Civitavecchia con la città palestinese di Betlemme e denuncia il disinteresse dell’amministrazione locale in merito.

18 novembre – Il Comitato ricorda Andrea Casali, importante esponente del Rococò nato a Civitavecchia.

26 settembre – Pulizia e ripristino del decoro presso il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

18 settembre – Il Comitato ricorda l’anniversario della nascita dell’Imperatore Traiano, fondatore di Civitavecchia.

16 settembre – Il Comitato ricorda l’ultimo giorno della Civitavecchia pontificia.

26 agosto – In collaborazione con l’associazione Solidarietà Nazionale, il Comitato contribuisce alla raccolta di beni di prima necessità in favore delle popolazioni terremotate nel reatino.

14 maggio – Il Comitato depone un mazzo di fiori nell’ambito della cerimonia ufficiale in ricordo dei bombardamenti anglo-americani su Civitavecchia durante la Seconda Guerra Mondiale.

10-14 maggio – Il Comitato partecipa alle attività culturali volte a commemorare i bombardamenti sopra la Città durante la Seconda Guerra Mondiale. Contribuisce ad allestire la mostra fotografica presso il piazzale antistante il Monumento e presso la Cittadella della Musica, e partecipa all’organizzazione delle visite guidate per le scolaresche.

18 aprile – Denuncia pubblica degli atti vandalici ai danni del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

2 aprile – Intervento di pulizia e cura del decoro del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

20 febbraio – Il Comitato riesce a sgombrare completamente il piazzale antistante il Monumenti di via Mazzini da qualsiasi oggetto abbandonato.

17 febbraio – Denuncia pubblica del monumento falso storico situato in via Trieste.

Civitavecchia – Comitato 14 Maggio | È tempo di ridare dignità al monumento delle vittime dei bombardamenti

Segnaliamo una ottima iniziativa del “Comitato 14 Maggio” di Civitavecchia. La proposta di mozione si propone di far spostare il monumento dedicato alle vittime dei bombardamenti. 

 

ORDINE DEL GIORNO

Proposta di mozione

Proposta di spostamento e valorizzazione del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti.

VISTO

– che la Curia Vescovile di Civitavecchia ha sollecitato diverse volte lo spostamento della Lastra Commemorativa, parte del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti, collocata sulla parete posteriore della Cattedrale;

– che la Lastra Commemorativa non gode della visibilità che merita un monumento a ricordo degli eventi più tragici che abbiano mai investito la città di Civitavecchia dalla sua fondazione;

– che il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti, nella sua collocazione attuale, non è inserito armoniosamente all’interno del tessuto urbano;

CONSIDERATO

– che il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti dovrebbe essere, per la sua importanza, generatore di centralità per la Città, presupposto di riconoscibilità per lo spirito comunitario, cuore simbolico e formale della comunità;

PROPONENDO

– di valutare concretamente la possibilità di spostamento della Lastra Commemorativa delle Vittime dei Bombardamenti, attraverso un apposito progetto volto a conferire al Monumento la centralità che merita;

– di coinvolgere nel progetto tutti i soggetti potenzialmente interessati, a partire dai parenti delle Vittime i cui nomi sono riportati sulla Lastra, le scuole e le associazioni del territorio, al fine di far partecipe la cittadinanza e ricordare in prossimità dell’anniversario del 14 Maggio, la tragedia riversatasi sopra la Città;

AUSPICANDO

– di ottenere il consenso dell’intero Consiglio Comunale;

SI IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

– condividere il testo della presente mozione;

– valutare concretamente, attraverso tutte le azioni necessarie, la possibilità di spostamento del Monumento alle Vittime dei Bombardamenti al fine del conferimento della sua centralità nella vita sociale della Città;

– Coinvolgere nel progetto tutti i soggetti potenzialmente interessati, a partire dai parenti delle Vittime i cui nomi sono riportati sulla Lastra, gli alunni delle scuole e le associazioni del territorio;
Il Responsabile del Comitato 14 Maggio

Comitato 14 Maggio – Via Trieste nr. 2, 00053 Civitavecchia

comitato14maggio.blogspot.com – comitato14maggio@gmail.com

Civitavecchia | Decoro e Dignità per il monumento alle vittime dei bombardamenti – Comitato 14 Maggio


A quattro mesi di distanza dalla commemorazione ufficiale del 1° Bombardamento anglo-americano su Civitavecchia, in occasione della quale il Sindaco saggiamente ebbe a dire nel suo discorso le seguenti parole:

“Senza memoria non c’è futuro. E noi riteniamo sia importante costruire il futuro proprio dalla riappropriazione di questa nostra memoria, dalla sua valorizzazione per renderla patrimonio condiviso dell’intera comunità a partire da coloro che ne rappresentano, appunto il futuro, ovvero i giovani, rendendoli consapevoli della storia dei propri padri e della propria terra.”

Apprezziamo le parole , ma ci aspettiamo tutt’ora, che a queste seguissero anche i fatti. Infatti, il Monumento che ricorda le vittime della più grande tragedia riversatasi mai su Civitavecchia continua a cadere periodicamente nel degrado, causa l’incuria e l’indifferenza verso la memoria della città – le parole stanno a zero, i fatti parlano – e verso il legame con le passate generazioni, di cui lo stato pietoso in cui giace l’area ne è solo la parte più superficiale.


Al fine di porre rimedio a tale situazione deplorevole, il Comitato 14 Maggio ha dedicato la mattinata del 25 Settembre a ripristinare l’ordine e il decoro presso il Monumento alle Vittime dei Bombardamenti di via Mazzini. In particolare, i volontari hanno strappato le erbacce e le piante secche, hanno piantato dei nuovi fiori, hanno spazzato il viale e, infine, hanno cancellato i scarabocchi che da anni imbrattavano la lastra di marmo.

Comprendendo la significativa mole di lavoro del Comune, riteniamo che inserire una volta per tutte l’area in un meccanismo di pulizia periodica, data anche la sua importanza, non è chiedere l’impossibile. Fino ad allora il Comitato 14 Maggio continuerà a mantenere viva l’attenzione sul Monumento.

Il Comitato desidera testimoniare, attraverso le sue attività e la cura del Monumento, l’importanza, sì della memoria, ma non a parole, bensì con i fatti.

Comitato 14 Maggio


web: comitato14maggio.blogspot.it

e-mail: comitato14maggio@gmail.com

Facebook: Comitato 14 Maggio

Instagram: Comitato 14 Maggio