Assessore Boelis, è tempo di svegliarsi dal letargo!

Per l’assessore al turismo di Santa Marinella, Giovanni Boelis, è ancora presto mettere mano al cartellone ed alla programmazione per la stagione turistica 2012. E’ dallo scorso Settembre che sollecitiamo l’Assessore a mettere mano alla questione, a seguito della precedente esperienza, relativa alla comunicazione del cartellone estivo del 2011 avvenuto il 27 giugno con una conferenza stampa in Comune. La nostra città in preda alla crisi economica che attraversa il paese ha tutte le prerogative per poter valorizzare l’offerta turistica e culturale, alleviando così i disagi di una situazione che si fa ogni giorno più pesante. E’ praticamente inaccettabile che un Comune con una posizione climatica e territoriale unica, in mezzo a due siti archeologici dell’Unesco, con il Castello di Santa Severa, un porticciolo, a dieci minuti dal porto più trafficato di crociere del mediterraneo, a 45 minuti dall’aeroporto di Fiumicino e ad un’ora da una delle città più visitate del mondo come Roma, debba soffrire la mancanza di turismo. Soprattutto poi per la quantitàdi romani che si recano in vacanza nella bella stagione! Ci sarebbe così tanto da far vivere la cittadina di turismo per almeno 8 mesi all’anno. Chiedemmo l’istituzione di una agenzia o in subordine un tavolo permanente sul turismo, che potesse integrare e armonizzare tutte le energie, le categorie interessate, le associazioni e tutti coloro – privati o enti pubblici, interessati all’operazione. Risposta? Il nulla cosmico sottovuoto spinto. In compenso, con il Castello di Santa Severa ed i suoi servizi museali siamo nel pantano più assurdo. Lo abbiamo strillato nel settembre scorso e lo ribadiamo oggi, in tempi non sospetti. Siamo stufi di vedere i nostri ragazzi migliori dover abbandonare il nostro paese solo perché vi è incapacità cronica a gestire e governare un settore che potrebbe dare sviluppo economico, occupazione. Magari il turismo, l’archeologia, la cultura, la valorizzazione territoriale e della costa potrebbe addirittura nutrirci di bellezza e amore per la nostra città. Ce la farà Boelis a capirlo? Questa settimana gli consegneremo una sveglia presso il Comune, ci auguriamo che suonando riuscirà nel miracolo …..