18 Febbraio | IRAN – Le radici della festa degli innamorati

  

La festa degli innamorati più antica è nata in Persia. Si chiama Festa di Sepandārmazgān, e risale a duemila anni fa, nella Grande Persia. Cade vicinissima a San Valentino (14 febbraio), celebrandosi il 18 febbraio, il 29 Bahman del calendario persiano, Tradizione zoroastriana. In questa giornata l’uomo festeggia la donna simbolo della maternità e quindi anche della Terra, portando loro regali e fiori di salice in omaggio. Sepandarmazgan è l’Angelo custode della Terra simbolo della passione dell’amicizia e della modestia.

Questa festa era chiamata dalle donne anche “Mard-Giran” (possesso degli uomini). che protegge gli uomini vigorosi. Amesha Spenta significa devozione santa ed è la quarta delle emanazioni divine di Zoroastro, emanazioni per la creazione del mondo.